STUDIO IMPATTO AMBIENTALE
Partita Iva n° 12653360151
VIA G. GERVASI 6 – 29121 PIACENZA ,ITALIA:Tel. Fax. 0523 – 779574 Cellulare 3394426663

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
  • Register

STUDIO IMPATTO AMBIENTALE

STUDIO IMPATTO AMBIENTALE

 

In generale, lo studio di impatto ambientale di un'opera con riferimento al quadro ambientale dovrà considerare le componenti naturalistiche ed antropiche interessate, le interazioni tra queste ed il sistema ambientale preso nella sua globalità.

 

COMPETENZE

 

Le componenti ed i fattori ambientali possono essere così intesi:

 

 

atmosfera: qualità dell'aria e caratterizzazione meteoclimatica

 

ambiente idrico: acque sotterranee e acque superficiali (dolci, salmastre e marine): considerate come componenti, come ambienti e come risorse;

 

suolo e sottosuolo: intesi sotto il profilo geologico, geomorfologico e pedologico, nel quadro dell'ambiente in esame, ed anche come risorse non rinnovabili;

 

vegetazione, flora, fauna: formazioni vegetali ed associazioni animali, emergenze più significative, specie protette ed equilibri naturali;

 

ecosistemi: complessi di componenti e fattori fisici, chimici e biologici tra loro interagenti ed interdipendenti, che formano un sistema unitario e identificabile (quali un lago, un bosco, un fiume, il mare) per propria struttura, funzionamento ed evoluzione temporale;

 

salute pubblica: come individui e comunità;

 

rumore e vibrazioni: considerati in rapporto all'ambiente sia naturale che umano;

 

radiazioni ionizzanti e non ionizzanti: considerati in rapporto all'ambiente sia naturale, che umano;

 

paesaggio: aspetti morfologici e culturali del paesaggio, identità delle comunità umane interessate e relativi beni culturali.

 

TIPOLOGIA

 

 

Impianti industriali (raffinerie di petrolio greggio, impianti di gassificazione e di liquefazione di carbone o scisti bituminosi, acciaierie integrate di prima fusione della ghisa e dell'acciaio, impianti chimici integrati, impianti per l'estrazione dell'amianto, per il trattamento e la trasformazione)

 

Centrali termiche e impianti per la produzione di energia elettrica (impianti di combustione, centrali nucleari ed altri reattori nucleari).

 

Infrastrutture lineari di trasporto (autostrade e vie di rapida comunicazione, tronchi ferroviari per il traffico a grande distanza).

 

Aeroporti.

 

Porti e vie navigabili

 

Impianti tecnologici (impianti destinati esclusivamente allo stoccaggio definitivo o alla eliminazione dei residui radioattivi, impianti di eliminazione dei rifiuti tossici o nocivi mediante incenerimento, trattamento chimico o stoccaggio).

 

Impianti di regolazione delle acque (dighe ed altri impianti destinati a trattenere, regolare o accumulare acqua in modo durevole).

 

Elettrodotti aerei esterni per il trasporto e la distribuzione di energia elettrica con tensione nominale di esercizio superiore a 150 kV e con tracciato di lunghezza superiore a 15 km.

 

Ubicazione in aree protette o tutelate (caso tipico)

Menu Rapido

Home

Chi Siamo

Servizi

Edilizia

Catasto

Ultimi Lavori

Certificazione energetica

Documenti

Contattaci