Geologia applicata
Partita Iva n° 12653360151
VIA G. GERVASI 6 – 29121 PIACENZA ,ITALIA:Tel. Fax. 0523 – 779574 Cellulare 3394426663

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
  • Register

Geologia applicata

 

GEOLOGIA TECNICA APPLICATA ALLE OPERE DI INGEGNERIA

La corretta e moderna progettazione delle opere di ingegneria civile o infrastrutturale non può prescindere da una adeguata conoscenza delle caratteristiche stratigrafiche e geotecniche del sottosuolo, ottenuta per mezzo di rilievi, indagini e prove (ai sensi del D.M. 11.03.88) e di studi geologici che consentono di raccogliere i dati occorrenti per ottimizzare il progetto e valutare la previsione del comportamento dell'opera nel suo insieme in rapporto con il terreno all'intorno.

La nuova classificazione del territorio nazionale nei riguardi del rischio sismico (O.P.C.M. n.3274 del 30 marzo 2003) prevede inoltre localmente (D.G.R. "Campania" n. 5447 del 7 novembre 2002) l'esecuzione di studi specifici atti a determinare le caratteristiche del terremoto di progetto da considerare nell'ambito della corretta progettazione strutturale di edifici e infrastrutture (zonazione sismica del sito).

Tutti i progetti edilizi e di ingegneria civile, pubblici e privati, sulla base del D.M. 11.03.88 devono essere corredati da una relazione geotecnica sulle indagini e, nei casi espressamente previsti, anche da una relazione geologica. Con l'approvazione della legge 415/98 "Merloni ter" la Relazione Geologica è stata resa obbligatoria per tutte le opere pubbliche. Con l'evoluzione della normativa sismica la Relazione Geologica è stata resa obbligatoria per tutte le opere in progetto a partire dal 2005. E' importante sottolineare che si tratta di due elaborati distinti, la Relazione Geologica è di esclusiva competenza del Geologo, la Relazione Geotecnica sulle indagini può essere redatta dal Geologo o dall'Ingegnere geotecnico e fatta propria dal Progettista. Nel D.M. 11.03.88 sono specificati i casi e le condizioni in cui, per la redazione della relazione geotecnica, è ammissibile che non si facciano indagini geotecniche ad hoc.

Gli elaborati geologici e geotecnici, essendo parte integrante degli atti progettuali, devono essere presentati unitamente alla richiesta di concessione edilizia perché costituiscono elemento essenziale per giudicare la compatibilità tra contesto territoriale e struttura in progetto. L'omissione della presentazione della relazione geologica e geotecnica costituisce reato istantaneo con effetti permanenti (art. 20 Legge 64/74) corredato da sanzione penale. 

La caratterizzazione geologico-geotecnica preliminare del sito generalmente porta ad ottimizzazioni del progetto individuando le soluzioni più idonee per fondazioni, sostegno scavi, sostegno di eventuali strutture confinanti, ecc. oltre a permettere la stima di parametri indispensabili per la valutazione dell'inserimento dell'opera nell'ambiente (p.e. interazioni con la falda acquifera o con il versante) e per la sicurezza del cantiere.

Lo Studio Tecnico Gianluca Perazzi interviene con diversificati servizi di consulenza, indagine geognostica (con società affiliate) e progettazione:

 

 

Assistenza e studi per pratiche di svincolo idrogeologico e autorizzazione ambientale.

 

Redazione di studi geologici e geotecnici per ogni genere di opera di ingegneria civile mediante:  

 

rilievi specialistici in situ

 

indagini geognostiche per acquisizione stratigrafia e parametri geotecnici del terreno: perforazioni e sondaggi a carotaggio continuo, prove penetrometriche statiche e dinamiche, prove di carico su piastra ecc.

 

indagini geofisiche: prospezioni sismiche, prospezioni geoelettriche e georadar.

 

assistenza geologica in cantiere.

 

Calcolo capacità portante e stima dei cedimenti del terreno in funzione delle diverse tipologie di fondazione.

 

Progettazione interventi di bonifica per miglioramento delle caratteristiche geotecniche dei terreni.

 

Progettazione e calcolo di strutture di sostegno degli scavi: paratie di micropali, palancole, diaframmi.

 

Progettazione e calcolo di strutture di fondazione dirette (travi rovesce, plinti, platea, ecc) ed indirette (pali).

 

Progettazione per il consolidamento e/o la messa in sicurezza da fenomeni franosi o di crollo di blocchi rocciosi.

 

 

Menu Rapido

Home

Chi Siamo

Servizi

Edilizia

Catasto

Ultimi Lavori

Certificazione energetica

Documenti

Contattaci